valle dell'inferno

Riserva naturale Valle dell'Inferno e Bandella

Questa riserva naturale protegge 531 ettari di territorio palustre lungo il tratto valdarnese del fiume Arno, che si è formata negli anni '50 intorno ai laghi formatisi con la costruzione delle dighe.

Le acque dell’Arno, che in questo tratto sono pulitissime, formano il cosiddetto Lago di Levane, al quale si associa la zona di Bandella, formatasi per l’allagamento della valle del torrente Ascione. In questo punto si concentra la presenza di numerose specie di uccelli, che arricchiscono la fauna tipica della zona: il nibbio bruno, il martin pescatore, la tottavilla e l’averla piccola, che da anni ormai hanno scelto questi luoghi per la loro riproduzione. Altre specie di uccelli che è possibile avvistare sono il cormorano, l’airone rosso e la gazzetta, visibili nelle loro brevi soste.

Nella zona più interna della riserva, ci si può addentrare nel bosco per scoprire varie specie di animali che popolano questi magnifici luoghi, come la lepre, il fagiano, l’istrice, il capriolo e il cinghiale.

Nella riserva vengono organizzate periodicamente gite in barca dall'associazione Alcedo.