foreste casentinesi

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

Un paradiso naturalistico a cavallo tra Toscana ed Emilia Romagna, dotato di una straordinaria ricchezza faunistica e floreale, dove a cacciare cervi, caprioli e cinghiali è tornato il lupo. Un'oasi di verde, nel cui cuore da secoli comunità di monaci coltivano il silenzio.

Questo è il parco più verde d'Italia, rivestito da foreste per circa l'80% della sua superficie: foreste tra le più estese e meglio conservate d'Italia, che annoverano il lupo e l'aquila reale tra i grandi predatori e numerose specie di ungulati. Le foreste e i numerosi ambienti naturali fanno da cornice ai segni di millenaria presenza dell'uomo: borghi, mulattiere e soprattutto due santuari di enorme fascino come Camaldoli e La Verna.

Fra solenni abeti, freschi ruscelli e suggestive cascate nel fitto del bosco, si respira la mistica atmosfera di luoghi quali Camaldoli e La Verna che hanno accolto grandi personaggi di fede e di pensiero. Cantarono questi paesaggi letterati come Dante e Ariosto, vi si ritirarono uomini di profonda spiritualità come San Romualdo e San Francesco.

Un'escursione all'interno del Parco è un momento magico, in cui la bellezza della natura incontaminata si fonde con la sacralità che ancora pervade questi luoghi.